Archivio news 27/05/2019

FINAL FOUR 2019

Servizio Trenord-Cra FNM - Che Banca!


3-NORD!  CHE BANCA! SI ARRENDE

I CAMPIONI SI RICONFERMANO PER LA TERZA VOLTA

 

 

TRENORD-CRA FNM – CHE BANCA!    4-2

RETI: 1’ Perino (C), 11’ Sulis (T, ass. Curto); 4’ st Pellegrino (T), 7’ st Talato (C), 10’, 13’ st Pellegrino (T).

AMMONITO: Procentese (T).

 

LA CHIAVE TATTICA

Il cielo è rossoverde sopra Cimiano!  Trenord-Cra FNM conquista di nuovo il torneo Corporate Challenge, confermandosi anche per questa stagione la squadra migliore del circuito. Non manca l’amarezza per Che Banca!, ma rimane la consapevolezza di aver fatto tutto il possibile per strappare il titolo ai rivali. Poco da rimproverarsi dunque per i gialloneri, che si complimentano sportivamente con gli avversari riconoscendone la superiorità. In genere le finali sono delle partite a scacchi, ma queste squadre sono abituate a giocare sempre a viso aperto e non perdono tempo in tatticismi: Perino sfonda la porta dopo neppure un minuto, la premiata ditta Sulis-Curto replica prima dell’intervallo, poi nella ripresa alla potenza di Pellegrino risponde la precisione di Talato.  Si arriva così agli ultimi 5 minuti con il punteggio ancora in parità e una tensione che si taglia col coltello.  Trenord-Cra FNM ha più coraggio e, complice anche un errore di Tognini, si riporta definitivamente in vantaggio con un altro diagonale di Pellegrino.  Che Banca! si sbilancia, i rossoverdi sfruttano il contropiede e Pellegrino può completare la sua tripletta e dare definitivamente il via alla festa.

 

PAGELLE TRENORD-CRA FNM

Giorgi 9 «Certo che quel portiere è proprio bravo»: pagella firmata dalla panchina di Che Banca!, sconsolata dai prodigiosi interventi di Superman Giorgi!

Maspes 6 Entra dopo il 4-2, anche lui potrà dire ai suoi nipoti «Io c’ero!».

La Notte 7.5 Spaccate degne di Roberto Bolle, sfrutta la sua flessibilità articolare per fermare gli attacchi degli avversari.

Lo Bianco 6 Passerella d’onore nel finale, con la vittoria ormai assicurata.

Procentese 6.5 Bruciato da Perino sullo 0-1, in seguito finisce anche nel tabellino dei cattivi.  Nonostante ciò non trema e si ricompone.

Furfari 6 Si fa male da solo ed è costretto ad uscire dopo pochissimi minuti.  Davvero sfortunato.

Foti 7 Prende il posto dell’infortunato Furfari, si fa trovare pronto nonostante l’improvvisa chiamata alle armi.

Curto 8 Il gol del pari lo fa Sulis, ma grandissime percentuali di merito vanno a lui, che con un’apertura alla Pirlo mette il proprio compagno praticamente in porta.

Pellegrino 10 Il mattatore della finale, apre i forzieri di Che Banca! giocando un secondo tempo da favola.

Sulis 8 Un veggente, capisce prima di tutti dove finirà il pallone e brucia i difensori sul tempo.

Gioli 7 Sente molto l’importanza dell’evento, decide quindi di giocare semplice evitando rischi inutili in una serata così importante.

 

PAGELLE CHE BANCA!

Tognini 6 La palla del 3-2 non doveva passare: Pellegrino calcia da posizione molto defilata ma lui non copre bene sul suo palo.

Tirinato 6 Entra a partita ormai segnata, si toglie comunque lo sfizio di aver partecipato alla finale.

Fissasegola 6.5 Agisce rimanendo qualche passo più avanti della linea difensiva, è il primo ad andare a duello con gli attaccanti.

Perino 7.5 Si mangia Procentese dopo neppure un minuto con una girata da vero bomber.

Talato 7.5 Ha ottime capacità di dribbling e un delizioso tiro a giro, segna un gol e colpisce una traversa.

Di Maria 7 Difensore saggio, la sua capacità di farsi trovare sempre nella posizione più utile è ormai nota a tutti.

Zoumbare 7 L’uomo che dà il ritmo alla manovra di Che Banca!, quando accelera lui è tutta la squadra a cambiare marcia.

Papa 7 Appena entrato si rende subito pericoloso, ma Giorgi e la traversa lo fermano. Avrebbe dovuto giocare fin dall’inizio.

Selva 7 Il grande salvataggio sul tentativo a botta sicura di Foti gli fa guadagnare un bel voto.