Archivio news 29/09/2020

STRATEGY&, OTTIMO ESORDIO

Fossati&co pareggiano con i campioni in carica


Festa del gol tra Che Banca! e Strategy&

 

 

Che Banca! - Strategy& 4 - 4
Reti: Fossati (S), Ghislandi (S), Perino C, Perino C su R., Vyskha (S), Ghezzi C, Tontini C, Vyshka (S)
Ammoniti: Moreschi (S), Fratta C, Tontini C, Di Maria C

 

LA CHIAVE TATTICA

Diciamocelo, senza sentimentalismi né troppi giri di parole: il campo ci era mancato! Il ritorno al calcio giocato di Che Banca! e Strategy& è una festa, celebrata a suon di gol. I gialloneri potrebbero recriminare per due legni colpiti, i bianchi per una gestione poco oculata della ripresa. Ma quello che conta in fin dei conti è che, dopo molti, troppi mesi di stop, le compagini trascinate da Perino e Vyshka hanno dato vita a una partita bellissima. Il rotondo 4 a 4 finale è un omaggio allo sport che riparte.


PAGELLE CHEBANCA!

Tognini 6.5 Incolpevole sul gol, guida i suoi da dietro. Con i piedi avvia la manovra e compie un miracolo allo scadere. Plastico in uscita, quando viene chiamato in causa risponde sempre presente.
Di Maria 7.5 Sfrutta la sua imponente fisicità per vincere tutte le sfide aeree: le palle alte sono sue. Ingaggia un duello rusticano con Dalla Chiesa. Lo Jaap Stam giallonero trova anche le forze per spingersi in avanti.  Perde le staffe per un’ammonizione.
Tirinato 6.5 Il difensore che avvia la manovra. Cerca di spingere ma non dimentica mai di assistere Tirinato; si fa parare il gol della vittoria da una scivolata prodigiosa a portiere battuto.
Selva 6.5 Entra a dare assistenza a Tirinato, che si giova dell’ausilio per spingersi più avanti e il risultato si vede.
Rocca 6.5 Il suo ingresso apporta qualità sulla fascia destra. Salta spesso l’uomo e prova la conclusione che insidia Tomasino.
Perino 8 La sua magia da fuori si spegne sul palo. Un tiro magistrale che avrebbe meritato miglior sorte. Trova il gol che riapre la partita in estirada. Freddo a trasformare il rigore del due pari.
Tontini 7 Il playmaker dei suoi avvia la manovra dando spesso la palla sui piedi di Fratta e compagni. Prova la conclusione a giro che una parata alla Garella di Tomasino sventa in corner. Alla fine una conclusione a giro va in buca per il gol del vantaggio.
Ghezzi 7 Esterno di manovra, da destra passano tanti palloni che con l’appoggio di Fratta si trasformano in occasioni. Sangue freddo nel calciare il rigore del tre pari.
Fratta 6.5 Terminale offensivo, lavora molto spalle alla porta. Dalla rimessa ha l’occasione per pungere, ma la sua sforbiciata finisce alta. Una girata plastica che termina sul palo. Si procura il rigore con caparbietà.

 

PAGELLE STRATEGY

Tomasino 7 Esteticamente è a tratti rivedibile, ma è tremendamente efficace. Con le mani o con i piedi sventa le minacce di Fratta & co. Miracoloso su Dalla Chiesa lanciato a rete. Ancor più miracoloso quando toglie la girata di Fratta dall’incrocio.
Ghislandi 6.5 Roccioso in marcatura, si incolla a Fratta. Appena può spinge: lo schema con Vyska è lo stratagemma che mette in ghiaccio la partita. Sfortunato nel causare il rigore.
Fossati 7.5 Apre le marcature con una bella conclusione angolata dal limite dell’area. Sfiora il raddoppio con un coast-to-coast che meritava miglior sorte. Pilastro difensivo insormontabile come nella scivolata che salva il risultato.
Tarantelli 6.5 Esterno di copertura che permette di modulare la formazione grazie a tanto sacrificio nelle due fasi.
Bisio 6.5 Il suo ingresso dà ordine e sostanza in mezzo al campo.
Vyskha 8 Dopo aver fatto la barba al palo, è provvidenziale a sventare sulla linea una punizione ormai in rete. Inventa l’assist su punizione per il gol del raddoppio e, sempre su piazzato, trova la magia per il 3 a 2. Insaziabile rifila il gol del quattro pari sulla riga.
Moreschi 6.5 Dà sostanza alla linea mediana di Strategy, fa il lavoro sporco per liberare Vyskha e Tarantelli.
Dalla Chiesa 7 Centravanti di manovra che favorisce gli inserimenti di Vyskha e Moreschi. Vyskha gli deve una birra: il gol che converge sulla riga è principalmente suo.