Archivio news 02/10/2020

SUBITO SORPRESE!

Le parole dei protagonisti dopo la prima giornata

 


Si è chiusa la prima settimana di Corporate Challenge. Le risposte in arrivo dai campi hanno raccontato la voglia di tornare in campo. Il rettangolo verde ha testimoniato per l’ennesima volta la sua indescrivibile capacità di team building.

 

Sul piano sportivo, la prima giornata ha regalato due sorprese.
Soccerment si è presentata al Corporate con una vittoria contro ogni pronostico. I ragazzi di Aldo Comi hanno superato l’ostacolo Generali (3-6). Giuseppe Ranieli, coach dei biancorossi, ci ha spiegato l’andamento del match contro i “nuovi” avversari: «Sembrava la partita contro Team Polizia: noi abbiamo giocato bene, abbiamo creato tanto, ma abbiamo trovato di fronte un super portiere e una squadra forte in ripartenza. Va detto anche che abbiamo subito lo 0-1 al primo pallone della gara con un tiro direttamente da centrocampo. Soccerment è un’ottima formazione, rocciosa e molto allenata». In casa Soccerment sono arrivate le dichiarazioni di Aldo Comi: «Siamo una bella squadra, fatta di giocatori complementari. Io ho solo gridato dalla panchina, ma mi sono divertito. Il primo approccio col torneo è stato bello. Generali è davvero forte, ma li conoscevo perché avevo fatto un po’ di match analysis guardando i vecchi video».

 

È cominciata benissimo anche l’avventura di Gruppo Toscano. Queste le prime parole di Gary Vllamasi, Responsabile di Squadra: «Finalmente abbiamo giocato. Ho visto allegria in tutti i ragazzi. Questa iniziativa può creare entusiasmo in tutta l’azienda».

 

 

3-3 tra Fiditalia e STAR. I rossoneri hanno trovato forze nuove: «Abbiamo inserito due nuovi innesti ed è tornato dall’infortunio Federico Garufi. E poi ci siamo noi “falsi giovincelli” che giriamo attorno a questo trio. È stato bello tornare a giocare» (Franco Palma). I rossoverdi, invece, è ripartita dalle sue certezze Arici e Beretta: «Eravamo in vantaggio 3-2 fino a pochi istanti dalla fine, ma ci siamo fatti riprendere. Va bene così, anche il pareggio: ci siamo divertiti» (Fabrizio Martinelli).

Si è chiusa la prima settimana di Corporate Challenge. Le risposte in arrivo dai campi hanno raccontato la voglia di tornare in campo. Il rettangolo verde ha testimoniato per l’ennesima volta la sua indescrivibile capacità di team building.

 

Sul piano sportivo, la prima giornata ha regalato due sorprese.
Soccerment si è presentata al Corporate con una vittoria contro ogni pronostico. I ragazzi di Aldo Comi hanno superato l’ostacolo Generali (3-6). Giuseppe Ranieli, coach dei biancorossi, ci ha spiegato l’andamento del match contro i “nuovi” avversari: «Sembrava la partita contro Team Polizia: noi abbiamo giocato bene, abbiamo creato tanto, ma abbiamo trovato di fronte un super portiere e una squadra forte in ripartenza. Va detto anche che abbiamo subito lo 0-1 al primo pallone della gara con un tiro direttamente da centrocampo. Soccerment è un’ottima formazione, rocciosa e molto allenata». In casa Soccerment sono arrivate le dichiarazioni di Aldo Comi: «Siamo una bella squadra, fatta di giocatori complementari. Io ho solo gridato dalla panchina, ma mi sono divertito. Il primo approccio col torneo è stato bello. Generali è davvero forte, ma li conoscevo perché avevo fatto un po’ di match analysis guardando i vecchi video».

 

È cominciata benissimo anche l’avventura di Gruppo Toscano. Queste le prime parole di Gary Vllamasi, Responsabile di Squadra: «Finalmente abbiamo giocato. Ho visto allegria in tutti i ragazzi. Questa iniziativa può creare entusiasmo in tutta l’azienda».

 

 

3-3 tra Fiditalia e STAR. I rossoneri hanno trovato forze nuove: «Abbiamo inserito due nuovi innesti ed è tornato dall’infortunio Federico Garufi. E poi ci siamo noi “falsi giovincelli” che giriamo attorno a questo trio. È stato bello tornare a giocare» (Franco Palma). I rossoverdi, invece, è ripartita dalle sue certezze Arici e Beretta: «Eravamo in vantaggio 3-2 fino a pochi istanti dalla fine, ma ci siamo fatti riprendere. Va bene così, anche il pareggio: ci siamo divertiti» (Fabrizio Martinelli).

 

 

#Sportland